LA LAVORAZIONE

La qualità dell’Olio Extra Vergine di Oliva dipende dalle caratteristiche delle olive, dal metodo di estrazione, da una corretta conservazione dell’Olio. Per questo tutte le fasi della filiera produttiva dell’olio seguono precisi disciplinari certificati.

Pulizia:

Il processo di lavorazione inizia dalla selezione delle olive, che devono essere sane e integre. Entro 24-48 ore vengono pulite accuratamente per separare i frutti da ogni impurità (foglie e rami) e poi immesse in acqua corrente potabile per pulire la buccia da ogni ulteriore residuo.

Estrazione:

Le olive precedentemente frantumate secondo il sistema di frangitura differenziata delle drupe (polpa e nocciolo) giungono nella Sinolea, una macchina che effettua l’estrazione per sgocciolamento naturale a freddo.
Con il metodo Sinolea la pasta di olive viene sottoposta a una lenta gramolatura, durante la quale migliaia di lamelle in acciaio, poste a pettine, penetrano e fuoriescono continuamente da essa, estraendo circa il 50% di Olio.

.

Successivamente, spinta da una pompa a bassa pressione, la pasta di olive viene introdotta nel decanter, macchina centrifuga orizzontale ecologica di nuova generazione, che effettua l’estrazione della restante quantità di Olio.

Lavorando in modo innovativo, si adatta alle diverse condizioni della pasta di olive, riducendo i processi di moto turbolento dell’acqua e dell’olio all’interno del corpo centrifugo, riducendo al minimo la perdita degli elementi più labili, fondamentali per la qualità dell’olio.

La filiera produttiva dell’olio continua con l’olio-mosto che, ottenuto dalla doppia estrazione, viene immesso nei separatori centrifughi ad asse verticale dove viene definitivamente separato dai residui di acqua di vegetazione

Conservazione:

L’Olio Extra Vergine di Oliva così ottenuto viene conservato a temperatura costante (12 C°) in botti di acciaio inox chiuse ermeticamente al riparo da luce e aria. Dopo una breve decantazione l’Olio viene imbottigliato.
Al termine di ogni ciclo produttivo e durante il periodo di conservazione, l’olio viene sottoposto a continue prove di assaggio, in quanto solo da una valutazione organolettica (oltre che fisico-chimica) si ha il giusto riconoscimento qualitativo di una eccellenza agroalimentare, frutto, nel Frantoio Berti, del giusto equilibrio tra sapienza antica, innovazione tecnologica e legame con il territorio di origine.

Top